Il Percorso - Postazione 9 10 11

Stampa

Postazione 9

Postazione 9È una postazione di transito, che traghetta in direzione del Seicento con personaggi sparsi per strada in un paese che vive e pullula di attività e dinamismo. Nel tragitto un'altra bottega artigiana evoca antichi mestieri: il mugnaio -panettiere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Postazione 10 e 11

Postazione10e 11Nel ‘600, la proposta storica viene ad essere completamente dominata da quegli eventi religiosi che avrebbero segnato indelebilmente la vita del paese: le formazioni genetiche della devozione in Santa Sinforosa.
Rispetto a tale riflessione, va evidenziato come i dubbi storici, circa la effettiva iniziale devozione nella Santa, collochino l'arrivo delle reliquie in un periodo che va dal 1572-1587 al 1641.
Noi ci siamo assunti il compito di testimoniare la portata narrativa degli eventi qualificanti l'evoluzione della comunità e abbiamo ritenuto, pertanto, di assumere come data il 1641, non per certezza, quanto piuttosto come accettazione di un inizio effettivo dei bagliori di fede sinferusiana.
È probabile, difatti, che le prime reliquie siano giunte in paese in epoca cinquecentesca e che si siano completate con la preziosa ampolla contente il sangue, nel periodo successivo.
Tale delimitazione ci consente anche di poter asserire che San Chirico fu tra i pochi paesi della Basilicata ad aver beneficiato di un reale processo di “cristianizzazione” tridentina, in considerazione del fatto che in moltissime “zone interne…perdurano culti e devozioni di derivazione pagana o di sincretismo magico-religioso, legati ai grandi cicli stagionali e a i fenomeni naturali”.
Possiamo ritenere, quindi, che da quel momento in poi nel nostro paese sia stata avviata una reale fase di mutamento religioso, in linea con quanto sancito dal Concilio di Trento.
Per quanto detto, le missioni di epoca successiva (ad es. quella Redentorista di S.Alfonso de'Liguori) continuarono ad interessare San Chirico e non altri paesi della Diocesi di Tursi
“Antiqua” propone, quindi, nelle presenti postazioni i due episodi simbolici connessi al culto: l'arrivo della reliquia ad opera dell'arcipirete Gio. Battista Bassano e la sua prima liquefazione nel giorno dell'Ascensione di qualche decennio successivo, testimoni il popolo e i sacerdoti don Donato Aloisio, don Domenico Magaldi, don Gherardo Durante

QR Code

qurified message

Contatore Visitatori

 
Copyright © 2019 Portale Pro Loco Sanchirichese.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti